Skip to content

La densità dei polimeri

7 marzo 2013

Nel campo delle materie plastiche, la densità ha una funzione analoga a quella del Melt Flow Index, con la differenza che mentre il Melt Flow Index è considerato rappresentativo delle caratteristiche del materiale allo stato fuso, la densità è assunta come parametro principale per valutare le caratteristiche del materiale allo stato solido.
Analogamente a quanto è stato detto per il MFI, tale assunzione è in un certo qual modo superficiale poiché, se da un lato è vero che la densità dipende in linea di massima da grandezze che determinano le proprietà meccaniche quali il peso molecolare, la percentuale di ramificazioni, il grado di cristallinità, etc., il considerarla singolarmente non permette di valutare i contributi dei vari fattori.
Anche in questo caso il vantaggio dell’uso di questo parametro consiste soprattutto nella relativa facilità con cui è possibile misurarlo, cosa che risulta assai più complicata nel caso, ad esempio, del peso molecolare, che pure sarebbe sicuramente grandezza più significativa per un polimero.

Perché è importante

La densità di un polimero è uno dei parametri utilizzati per definire il materiale.
La densità dei polimeri può variare in un intervallo abbastanza ristretto a cavallo del valore unitario. I valori tipici sono infatti compresi tra 0,90 g/cm3 e 1,5 g/cm3.
E’ importante osservare come, nell’ambito di uno stesso materiale, differenze anche relativamente piccole nella densità portino a proprietà meccaniche del materiale notevolmente diverse.

Come si effettua il test

I metodi utilizzabili sono più d’uno e si differenziano per la precisione della misura e per il tipo di apparecchiature richieste.
Il più preciso dà risultati con precisione dello 0,05% ma necessita dell’uso di una colonna a gradiente, apparecchiatura molto sofisticata e molto costosa il cui uso è giustificato solo nell’ambito della ricerca scientifica.
In queste pagine verrà illustrato il metodo più semplice, detto per immersione, che fornisce comunque risultati con precisione dello 0,2%, ampiamente accettabili nella maggior parte dei casi.
Poiché i polimeri vengono prodotti in forma di granuli di piccole dimensioni, ogni granulo ha un peso molto piccolo che, sebbene sia possibile misurare con una normale bilancia analitica, aumenta l’incertezza relativa nelle misure ed inoltre rende non trascurabili fattori quali la tensione superficiale del liquido in cui poi verranno immersi.
image Per la procedura completa consulta il PDF.

Norme di riferimento

Strumenti e tarature

I polimeri più comuni

Gli errori da evitare

Per approfondire

Questo post è tratto dal documento PDF La densità dei polimeri

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: